Francesco Falanga Nessun commento

Campania: Esportazioni da record!

di Francesco Falanga | 25/03/2017

Le esportazioni Campane sono in continua crescita e, così, la regione si aggiudica la vetta della classifica dell’export del meridione italiano!

Ebbene sì, la regione tanto denigrata e sempre alle luci della ribalta per eventi negativi, ha ancora il suo fascino a livello internazionale, registrando un valore delle esportazioni di oltre € 7 miliardi. Inoltre, sembra che questa crescita non voglia fermarsi, visto che, nel 2016, ha registrato un’ulteriore +4% rispetto al 2014.

La regione mantiene una grande tradizione manifatturiera nella lavorazione e conservazione di frutta e ortaggi, che, ancora oggi, è un vanto per la Campania nel mondo. E’ il settore che contribuisce maggiormente alla quota export della Campania, superando il miliardo.

Le conserve alimentari non sono gli unici prodotti a far crescere il valore dell’export Campano, degni di nota sono, soprattutto, i prodotti delle industrie lattiero-casearie, che raggiungo quota € 200 milioni, con crescite esponenziali di oltre il 35% nel triennio 2014-2016.

Ma non solo tradizione, anche l’innovazione delle aziende campane portano alto il nome del “Made in Italy”.

Infatti, le apparecchiature tecnologiche per il cablaggio e la telecomunicazione prodotte nel territorio campano sono sempre più richieste in tutto il mondo. Il loro valore all’estero raggiunge circa € 250 milioni, crescendo con velocità tra il 14% e il 50%.Risultati immagini per campania

Tanti altri sono i prodotti che fanno crescere le aziende campane all’estero, dalle industrie di pasta e prodotti da forno alla meccanica strumentale, fino ai medicinali ed i preparati farmaceutici.

Il Paese che preferisce di più i prodotti Made in Campania è la Francia, che nel 2016 ha importato 1,3 miliardi € di prodotti del manifatturiero della regione. Subito, a seguire, gli Stati Uniti, che importano nel continente americano circa 900 milioni di €. Poi, a seguire, Regno Unito, Svizzera e Germania.

Mentre, a crescere a doppia cifra vi è il Sud America, in particolar modo Perù e Cile. Anche il sud-est Asiatico guarda sempre con più interesse la Campania, il quale ha acquistato nel 2016 oltre 150 milioni di € di prodotti campani, con crescite nell’ultimo triennio di oltre il 30%.

Insomma, sembra che la Campania non sia poi così famosa nel mondo solo per le sue sventure, ma, soprattutto, per i prodotti fantastici che riescono a produrre le aziende del territorio. Infatti, nonostante tutto, gli imprenditori campani riescono a portare nel mondo il Made in Italy, frutto di anni di duro lavoro e rispetto della qualità, che hanno saputo conservare ed innovare!

Sicuramente, la crescita campana non si fermerà qui, perché le imprese del territorio hanno tanto potenziale ancora da esprimere, che talvolta deve essere solo instradato sulla giusta via.

Un proverbio italiano dice: — Vedi Napoli e poi muori!, ma io dico: — Vedi Napoli e vivi — perché c’è molto qui degno di essere vissuto. (Arthur John Strutt)

Fonte: Studio ed elaborazioni dati ISTAT